All posts in speaker

GGdo

GGDo – Let’s create – ecco le nostre speaker!

Dicevamo, chi ci sarà a GGDo – Let’s create?

Innanzitutto, la padrona di casa: Paola Lorenzi ci accoglierà nel suo mondo, un po’ bottega artigiana e un po’ salotto retro, e ci racconterà il suo sogno diventato realtà — Walk the Line, linea di abbigliamento creata con il fratello Filippo, è un intreccio di passato e futuro, passione e idee, eleganza e dettagli, fuori dalle regole e dalle convenzioni.

Schermata 2017-05-06 alle 18.03.2017425829_1229228300528496_2679576181508184803_n

Ecco poi Tamara Roso, designer di creazioni fuori dal tempo che hanno ammaliato Bruxelles, Parigi, Madrid, Amsterdam, New York e il Giappone: TMR_RSO è il nome del suo progetto, essenziali e lineari le forme delle sue borse, in un incontro perfetto tra estetica e funzionalità.

Schermata 2017-05-06 alle 18.07.33

 

Chi non ha amato i suoi cuscini-ritratto e le sue citazioni da Wes Anderson? Pollaz — che si fa chiamare anche Paola Colombo — è un’artista dal tratto delicato tra cinema e cucito: ha virato la sua passione per il disegno su ago e filo, dando vita a piccoli capolavori tessili, creati usando anche materiali di recupero (che non potevano chiedere una seconda vita migliore!), e riscuotendo un successo virale online.

pollaz_occhiali

Giulia Dal Bosco, fin da bambina, sentiva la necessità di creare e costruire: “volevo pensare ed immaginare qualcosa e poi trovare le soluzioni per realizzarla”. Crea allora il suo mondo, dando forma argentea ai suoi sogni, e lo chiama Ribes Nero: “Quanti insuccessi! Ma quante soddisfazioni! Ho cercato a lungo la mia strada, provando e riprovando, esplorando a passi incerti, studiando e lavorando sodo. Ora che l’ho imboccata, è iniziata la vera salita… ma che felicità!”

18209555_10211220572183552_747892596_o

Ma le novità di GGDo – Let’s create non sono finite… continuate a seguirci, e assicuratevi di prendere un biglietto: le prenotazioni su Eventbrite si apriranno lunedì alle 9!

Speaker

Ecco le speaker del nostro #GGTea!

marinaMarina Salamon

Mamma ed imprenditrice per eccellenza, Marina Salamon è conosciuta dal grande pubblico anche grazie alla propria invidiabile abilità di coniugare il lavoro, le passioni personali e la famiglia.
Lombarda, classe 1958, si laurea alla Cà Foscari di Venezia con specializzazione in storia sociale ed economica. Inizia la sua carriera di imprenditrice nel 1982, fondando Altana Spa, azienda di abbigliamento per bambini.
Proprietaria ed amministratrice unica della holding Alchimia, dagli anni Novanta mostra il suo interesse anche verso la comunicazione, il web e le ricerche di mercato, acquisendo il controllo di Doxa, Pharma e Connexia. Nel 1992 riceve il Premio Marisa Bellisario, per il suo lavoro di imprenditrice e manager.
Nel 2006 fonda, con Emma Marcegaglia, la società Arendi, che  si occupa della produzione di impianti fotovoltaici.
Accanto all’attività manageriale, rimane sempre attivo il suo impegno per il sociale, che la porta ad essere consigliere internazionale del WWF, oltre a dedicarsi a progetti benefici per l’integrazione degli immigrati in Italia, di microcredito, educativi e sanitari nei paesi in via di sviluppo come l’Africa.
Nel 2013 pubblica per Mondadori il libro “Dai vita ai tuoi sogni”.

margheritaMargherita Vesentini

Istruita ad amare l’arte contemporanea, prima all’università di Bologna poi alla Cattolica di Milano, a dover proprio scegliere al secondo posto metterebbe il cinema: viaggia spesso in compagnia dei personaggi di Wes Anderson, a volte si ritrova un po’ persa e sola come in un film di Sofia Coppola, ma poi s’addormenta serena pensando che il giorno dopo può sempre andare a trovare Guernica. Sì, perché da circa 6 anni vive a Madrid, dove passa le sue giornate scrivendo e viaggiando – fosse anche solo per andare da casa al supermercato.
Da bambina, era compratrice compulsiva di giornalini e riviste – da Barbie a Poochie, passando per il Corriere dei Piccoli. La carta stampata è sempre stata un grande amore. A Madrid è nato il suo progetto più ambizioso, perché quelle riviste non le ha mai dimenticate: ha fondato un vero e proprio magazine, prima on line e poi on Paper, che si chiama Polpettas, e che raccoglie tutto quello che la incuriosisce e la entusiasma.
È anche contributor per magazine online italiani: scrive di viaggi, arte, lifestyle, cucina, partendo appena può per un posto lontano, per tornare carica di voglia di raccontare.

www.polpettas.com | margheritavisentini.wordpress.com

beatriceBeatrice Borini

Divoratrice di libri, web content editor mommy-addicted, è la blogger della porta accanto. Quella che anche dopo 157mila tutorial di Clio non riesce a farsi la riga con l’eyeliner. Quella che inventa le dosi della torta e poi se la prende con la Maci se non le viene bella come la sua. Quella che sale in piedi sulla sedia per fare le foto e che l’unico shopping compulsivo che conosce è quello in libreria.
Ha una laurea in Editoria e Comunicazione Multimediale, il tesserino da giornalista pubblicista, un sito, due blog, un marito, una figlia e un gatto. Odia gli errori di grammatica, i martedì e i messaggi senza risposta. Ama le liste, gli infusi alla frutta e i sorrisi.
Ovunque vada ha sempre con sé un romanzo o una raccolta di racconti, ma non fa la snob con il digitale, anzi: gli e-book han salvato il suo matrimonio, perché a furia di comperare libri stava rischiando di essere buttata fuori di casa (per fare un po’ di spazio, s’intende).
Il suo lavoro è scrivere, leggere e ri-leggere, per rendere il web un posto migliore.

www.langolodeilibri.it | www.beatriceborini.it

FlorenciaFlorencia Di Stefano

Florencia Di Stefano, 27 anni, italo/argentina. Studia da traduttrice, si specializza in giornalismo, lavora nella comunicazione. Tutto, rigorosamente, per caso.

Le sue passioni di bambina – la moda e le tecnologie – diventano con il tempo il proprio lavoro, facendosi strada nel digital marketing per il fashion/luxury; attualmente è Digital Communication Manager per Franklin&Marshall. Nel tempo libero canta, scrive, fa cose, vede gente. E si diverte sempre un sacco.

it.linkedin.com/florenciadistefano

 

Intesys

Intesys: perché porsi dei limiti?

Volevamo presentarvi il nostro main sponsor, ma ci siamo accorte che non ha bisogno di presentazioni: Intesys infatti ormai da vent’anni è un player di riferimento sui principali ambiti operativi digitali, dalle tecnologie al digital marketing, dal mobile al networking, alla gestione documentale.

Intesys

Una storia che nasce quando Internet a Verona non c’è ancora: è Intesys che lo porta, e questa è solo una delle prime pietre miliari di quest’azienda visionaria. Quando si matura si fa un po’ il punto della situazione: ecco quindi, condensati in un video creato in occasione dei 18 anni di attività, le tappe fondamentali di Intesys.

Da sempre alla ricerca di soluzioni originali, è una Technological Digital Agency che considera l’innovazione tecnologica e l’utilizzo di standard e tecnologie aperte come i tratti distintivi delle proprie proposte e soluzioni. Essendo una realtà imprenditoriale solida, è attenta al presente pur essendo costantemente rivolta al futuro: una caratteristica che le consente di creare partnership e collaborazioni, e di credere e sostenere progetti come il nostro!

piccolo_01

Semini alla riscossa: Piccolo Veg for Pots per GGDVerona4!

Chi di voi ha un balcone, alzi la mano! …ma anche un davanzale, o anche solo un vaso e un raggio di sole: tanto basta ai semini per sentirsi a casa :-)

Piccolo Vegs for Pots

In un mondo dove grande è sinonimo di bello (date un’occhiata alla dimensione degli schermi dei vostri smartphone…!), Piccolo Vegs for Pots lotta per un mondo piccolo, diverso e molto green: è una ditta sementiera nata nel 2012 in Veneto, che punta a rifornire i “coltivatori da terrazzo” di varietà nane e compatte di verdura. Anziché litigare con una capricciosa orchidea o accontentarsi del solito limone, volete mettere la soddisfazione di cogliere un’insalatina direttamente dal balcone, o di veder nascere delle splendide e coloratissime mini-melanzane?

Piccolo Vegs for Pots

Questo potrebbe essere il vostro primo balco-raccolto!

Tutti i semi selezionati da Piccolo Vegs for Pots sono bizzarri, rari, molti di loro bio, tutti testati, nessuno ibrido (e quindi seminabili l’anno successivo): metteteci un packaging sostenibile e unico, ed avete il perfetto gadget per la #GGDVerona dedicata alla cucina!

Piccolo Vegs for Pots

speaker

Ecco gli speaker della #GGDVerona4!

LindaLinda Avesani

Linda Avesani è ricercatrice presso il Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona. La sua ricerca si focalizza sull’uso delle piante come ‘biofabbriche’, ovvero su OGM modificati per produrre molecole di interesse medico. In particolare, si occupa di molecole legate a malattie autoimmuni. Recentemente, sta studiando i meccanismi alla base di produzione di molecole psicoattive nella frutta e nella verdura.

piccolovegsforpots
Piccolo Vegs for Pots

www.piccolovegsforpots.com
Piccolo Vegs for Pots nasce in Veneto nel 2012. Tutto comincia per gioco, in un’Italia che di giardini in terrazzo ne ha sempre avuti – con gli agrumi e altre piante in vaso, fiori e foglie, ma poche verdure. Dopo anni di esperienza di orticoltura sul terrazzo di casa, l’obiettivo è diventato quello di far nascere ortaggi con la stessa passione che altri hanno per le piante ornamentali.

elisabetta
Elisabetta Bissoli

www.intesys.it
Cresciuta professionalmente in Olivetti, docente per Elea, oggi è Sales Manager di Intesys. Appassionata sostenitrice di Internet, è da sempre attenta all’innovazione digitale e alla ricerca tecno-creativa che coniuga mente e cuore. Profonda conoscitrice della realtà imprenditoriale del Nord Est, con la quale dialoga e collabora da 30 anni, promuove da sempre un ideale etico del “fare impresa”.


enricoEnrico Pandian

www.supermercato24.it
Ragioniere e startupper dal 1999, tra le sue avventure alcune andate bene – Calcio.com, Matura.it e PrezziPazzi.com; quelle andate male, dice, sono troppe da scrivere.

Nel tempo libero è anche Business Angel, con investimenti in Healthq.co, Mattermark.com, Airpair.com, GenomeCompiler.com, Activism.com, AdEspresso.com.


osservatorio

Osservatorio IZSVe

www.izsvenezie.it/comunicazione/ricerca-sociale
Sicurezza alimentare, rischi e comunicazione sono le parole chiave delle attività svolte dall’Osservatorio dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (www.izsvenezie.it): infatti, progetta e realizza ricerche sulle percezioni e gli orientamenti dei consumatori, finalizzate alla costruzione di campagne di comunicazione e di interventi formativi per la promozione della salute pubblica. L’applicazione di tecniche di ricerca sociale e l’utilizzo dei nuovi media permettono all’Osservatorio di esplorare il mondo della sicurezza alimentare nel web, uno spazio virtuale fatto di tante voci che raccontano punti di vista, esperienze e modi di relazionarsi con il cibo. Da qui l’idea di coinvolgere in un progetto di ricerca i food blogger italiani che sono oggi figure di rilievo per quanto riguarda i discorsi sul cibo nel web, sono considerati dei veri e propri esperti e sono seguiti da molte persone. Oltre a poter veicolare informazioni pratiche sulla scelta degli alimenti, la loro conservazione, manipolazione e cottura, i food blogger sono infatti in grado di raggiungere il network dei consumatori in rete in maniera rapida e capillare, contribuendo così a divulgare tra i loro lettori informazioni sui cibi e pratiche culinarie. Ma chi sono i food blogger in Italia? Come gestiscono il loro blog? Quali sono le loro passioni in cucina e le loro finalità comunicative? Il progetto dell’Osservatorio IZSVe parte da queste domande per esplorare un interessante fenomeno in continua crescita ed evoluzione.


olivia
Olivia Chierighini

www.oliviaquantobasta.com

Le parole del cibo: dalla carta stampata al web.

Giornalista, esperta di ottimo cibo, ha all’attivo un certo numero di pubblicazioni che hanno come oggetto l’amore per tutto ciò che è edibile, tra cui “In cucina con i tacchi a spillo”, libro nato dopo una lunga militanza come columnist di Grazia.
Chiacchierona, eclettica, curiosa, adora creare collegamenti tra fatti, cose e persone.
Si occupa volentieri di comunicazione, cultura, società e varia antropologia. Non può vivere senza una dose quotidiana di humour ma, ogni tanto, riesce anche a essere seria. Molto tempo fa si è sposata e ha sfornato un paio di marmocchi: non se n’è mai pentita.


sounds
Soundsfood

www.soundsfood.it
Soundsfood nasce dall’idea di Stefania e Margherita di unire due passioni – quella per la musica, che accompagna Stefania da tutta la vita, e la bravura e la creatività di Margherita in cucina. L’idea è quella di abbinare un brano o un genere musicale a una ricetta, un particolare tipo di pasto a una colonna sonora.
I sapori, come la musica, sono evocativi di ricordi e momenti della nostra vita… per questo il binomio è vincente! Hanno dunque cominciato ad organizzare delle cene a tema dove un particolare menù veniva abbinato ad una scelta musicale vicina sia ai piatti che ai gusti ed alle esperienze degli ospiti: cene che sono diventate momento di scambio di esperienze e racconti, vivacizzate grazie alla musica. Oltre alle cene, SoundsFood organizza workshop a tema dove, attraverso mini corsi di cucina, vengono abbinate selezioni musicali ad hoc.

ggdvr3_speaker

Signore e signori, gli speaker della #ggdverona3!

ondesignArianna Farinazzo

Communication Manager@OnDesign Store,
che ci darà il benvenuto e introdurrà:

 

 

 

massimoMassimo Marchiori

Designer & Creativo@IlMondoInMiniatura
Vengo da una famiglia di artisti. Ho lavorato nel settore pubblicitario e poi in quello automobilistico, ma la sera mi piaceva sfogare la creatività realizzando i miei oggetti in cartone. Ho capito che si deve cercare di fare ciò che si ama, perché solo così si può essere davvero sinceri con se stessi e con gli altri, uscendo dal circuito del dover vendere a tutti i costi. Adesso realizzo solo ciò in cui credo. Quando vedo uno scatolone per strada lo immagino già trasformato in un certo oggetto: la sua forma e il suo colore mi ispirano subito. Così spesso lo porto a casa e gli cambio “identità”… e così ho costruito migliaia di oggetti e mobili, giochi, orologi, lampade, stumenti musicali, una motocicletta Bmw R69, una trentina di biciclette e persino un aereo della prima guerra mondiale, un Nieuport, tutti in grandezza naturale e provvisti di ogni particolare.

francescaFrancesca Castagnini

Architetto & Designer@Scamperle&Castagnini / Mucio Progetto
amo perdermi nelle logiche perfette del progetto come nelle contraddizioni del reale. Vedo la stessa potenzialità nella pietra come nel cartone o in un gomitolo di cotone. Sono convinta che la bellezza sia inscindibile da dignità e rispetto, che appartenga a tutti e possa nascere solo come espressione d’amore.

 

velux
Elen Bono – Silvia Torneri – Marco Cordioli

Relazioni Esterne – Marketing Manager – Consumer Marketing Manager@Velux Italia
Siamo un team di persone mosse da autentica passione per il nostro lavoro. Non siamo giovani, non siamo vecchi: ci muoviamo con la sicurezza che solo l’esperienza può dare, ma con la curiosità di chi ha ancora molto da imparare. Guardiamo alle tendenze del futuro per cogliere nuovi spunti creativi, senza mai dimenticare il passato. Siamo sui Social in modo leggero e discreto, ma la carta stampata ha sempre il suo fascino! Se il web è la nostra palestra quotidiana, i dati sono la nostra bussola… Ma è nel dialogo vis-à-vis che troviamo nuova linfa, perché è solo negli occhi degli altri che riusciamo a vedere riflessa l’immagine più autentica della nostra azienda.

gabrieleGabriele Stringa

Founder & Editor in Chief@BoBos

Essere curioso fin da piccolo – tanto da voler sempre capire come fossero fatti gli oggetti smontandoli, mi ha permesso di avere un approccio di continuo stupore ed interesse verso le persone e le cose. Il design é stato un naturale compagno di viaggio che tuttora si avventura con me in situazioni inimmaginabili.

aq_logoAquest

Digital Factory AQuest
Eccoci qui. Con tantissime cose da dire ma senza sapere da dove iniziare. Il nostro, in realtà, è un lavoro fatto di molte parole, ma la cosa interessante è che poi, queste parole, si trasformano in immagini. Diciamo pure che siamo bravi in questo: creiamo esperienze digitali innovative, per vedere ciò che ci circonda con occhi diversi. Esistiamo per unire il cuore e la mente di chi condivide la passione per il futuro.

stefanoStefano Torregrossa

Print, Brand & Packaging Designer@Onice Design
Lavoro nella creatività e nella comunicazione dal 2002, e dal 2005 come freelance sotto il nome di Onice Design, specializzandomi in particolare in brand design, typography e packaging design. So riconoscere al volo centinaia di font. Conosco a memoria i nomi e le vite di almeno venti type designer. Suono qualunque strumento in grado di emettere un suono. So far funzionare una macchina da stampa letterpress. Colleziono libri di tipografia e dischi di musica che gli altri giudicano inascoltabile. Sposato con Chiara, ho due figli, Zelda e Milo. Lavoro sempre. Ho la barba e gli occhiali con la montatura nera da tempi non sospetti. Ho vinto il Premio Speciale Packaging e il Premio Miglior Etichetta 2014 all’ultimo Vinitaly. Cucino una New York Cheesecake da antologia. Non ho mai mancato una deadline in dodici anni di lavoro. Uso solo prodotti Apple. Odio il Comic Sans, le crenature sbagliate… e chi dice “la font”.

  • img_postblog_01
  • img_postblog_03
  • img_postblog_04
  • img_postblog_08

GGDVerona2 e il nostro grazie va a…

Quando si torna da un viaggio di solito ci si ritrova stanche e in preda alle lavatrici da fare… invece noi venerdì scorso abbiamo avuto la fortuna di fare un bellissimo viaggio, con la splendida compagnia di chi ha partecipato alla GGDVerona2 e con tante ottime idee e ricordi come souvenir!

Ma prima di tutto vogliamo ringraziare chi, con il proprio supporto, ha reso possibile la nostra serata – perché ogni GGD è un gioco di squadra!

Innanzitutto grazie a Air Dolomiti, che ha fatto sentire #alsettimocielo i vincitori del contest, e a Stefano Bresciani che ci ha fatto venire voglia di visitare Monaco (e anche Francoforte!); grazie a Emozione3 e al sogno regalato a tutti i partecipanti, e a Cristina Pozzi, che ci ha raccontato di come i sogni possano diventare realtà; grazie ad Ale Gloder e a Elisa Bocca, che hanno portato il mondo intero davanti ai nostri occhi – sempre restando CoiPiediPerTerra!; grazie a Francesco Uberto e a Audioplayce, che tra due anni vogliamo vedere e sentire ovunque; grazie a Waze, con Fulvio Mondini e ad Andrea Dalla Francesca che ci hanno spiegato come rendere smart, utile e divertente anche la strada che percorriamo ogni giorno; grazie a CicerOOs e ad Alessandro Marchesini, che ci rende più facile scovare le nostre passioni in giro per il mondo.

img_postblog_05

La buonissima cena singalese (bravissima Kumari!! Ci dovrai dare qualche ricetta ;-)) e il momento di danza e musica sono stati ad opera dell’associazione Casa Di Ramia; grazie a Birra Sleale, che ha scaldato corpi e spiriti con le sue ottime creazioni in bottiglia; grazie a Floriana con il suo Captain Cake, per l’arte e la bontà racchiusi nei suoi mini-cupcake; grazie a Silvia, Mattia e Giuliano, le ‘Teste di Rapa‘ che con la loro simpatia ci hanno rapito e portato in un mondo buonissimo, bio e locale!

Aspettiamo recensioni dalle nostre geek girls che si sono aggiudicate gli appassionanti titoli a tema offerti da Silvia Franceschini per Feltrinelli Verona, e dai fortunati vincitori delle guide WhaiWhai (a quando la prima GGCacciaAlTesoro?!); grazie anche a Giorgia Gazzuola di Fresh ‘n Rebel, che ha portato una ventata ‘cool rock’ alla GGDVerona2!

img_postblog_06

Grazie a Saletti Eliotecnica, che vi ha fatto riconoscere (con i badge adesivi), vi ha mandato una cartolina (con il nostro programma) e vi ha permesso di passare i controlli con una comoda busta richiudibile (piena di cose interessanti); grazie a Anna Sargian, all’entusiasmo delle GIT e alla loro voglia di collaborare con altre realtà; grazie a Elisa Pasetto de L’Arena, per l’interessante e curato articolo, pubblicato sull’edizione domenicale; grazie alle nostre bloggers, presenti e assenti, e in particolar modo a Omanu e alla sua macchina fotografica.

Un ultimo, doveroso e speciale ringraziamento a Thimonnier, a Ginevra e alle sue ragazze, che ci hanno ospitato nel loro originale spazio con grande simpatia, entusiasmo e disponibilità, e hanno contribuito a dar vita a una serata speciale.

In molte venerdì sera ci avete ringraziato, ma come vedete siamo noi a dover dire grazie a tante persone, e – last but not least – anche a voi, geekgirls e geekboys che continuate a seguirci e a credere in quello che facciamo!

E ora let’s geek going… verso la GGDVerona3! ;-)

Guarda l’album con tutte le foto

GGDVerona2_speaker

Ecco gli speaker della serata #ggdverona2

stefanobrescianiStefano Bresciani

Air Dolomiti
Marketing, Media & Web manager

Dopo una lunga esperienza nel mondo delle agenzie media, nel 2013 entra in AirDolomiti per curare tutte le attività di pianificazione pubblicitaria e visibilità di brand e di prodotto.

Dal 2009 al 2013 è docente a contratto di Media & Advertising (corsi post-graduate per studenti nazionali e internazionali) presso Istituto Europeo di Design a Milano.

cristinapozzi

Cristina Pozzi

Wish Days
Co-Founder Wish Days  – Emozione3

Nel 2006, Cristina, oggi 31enne, ha co-fondato Wish Days, la società proprietaria tra gli altri dei marchi Elation (www.elation.it) ed Emozione3 (www.emozione3.it). Wish Days ha portato innovazione nel mondo dei viaggi e della regalistica oltre che nei servizi di marketing alle aziende, introducendo, per prima in Italia, la possibilità di regalare attività per il tempo libero (massaggi, degustazioni, cene, sport …) e week end tramite voucher, gift card e cofanetti regalo, acquistabili online e in oltre 5000 punti vendita in tutta Italia.
La società oggi fattura oltre 40 milioni di euro di fatturato con circa 120 dipendenti. Nel tempo libero le passioni di Cristina sono lo sport (sempre rigorosamente accompagnata da mille gadget tecnologici. J ), alla fotografia.
Da poco, scrive un blog (http://imnoguru.com/) sui temi che la appassionano di più: prodotti tecnologici, app, siti internet e molto altro.

coipiediperterraAlessandro Gloder / Elisa Bocca

Coi Piedi per Terra

L’idea è nata mentre stavamo progettando il nostro viaggio di nozze, che voleva essere qualcosa di più delle canoniche due o tre settimane.
Eli aveva un lavoro che non le piaceva e sapeva che prima o poi nella vita avrebbe voluto provare a fare un viaggio lasciando a casa una delle sue più grandi paure: volare.
Ale voleva prendersi una pausa dalla sua carriera decennale in qualità di fotografo professionista e imparare così, viaggiando, ancora di più sulla sua grande passione: la fotografia. Piaceva a entrambi l’idea di non volare perché così avremmo potuto restare a contatto con la gente chilometro dopo chilometro, senza saltare nessun pezzo di mondo.
Un giorno abbiamo deciso che era arrivato il momento di smettere di sognare e di trasformare tutto in realtà: perché non mollare tutto e partire coipiediperterra, senza limiti di tempo? Pensandoci bene, era proprio quello che volevamo entrambi: un viaggio di nozze attorno al mondo senza volare e come unico limite il mondo davanti a noi.

francescoubertoFrancesco Uberto

AudioPlayce
Fondatore e presidente

39 anni, laureato in Economia, imprenditore continuamente alla ricerca di nuovi stimoli, runner, appassionato di web e nuovi media, da due anni Francesco Uberto è anche startupper. A fine 2011 ha infatti fondato AudioPlayce, startup digitale in ambito turistico e contribuito alla creazione dell’associazione nazionale “Startup Italia”, che unisce startup turistiche di tutta Italia.

AudioPlayce è una piattaforma che raccoglie audio guide geolocalizzate di tutto il mondo. Grazie all’applicazione mobile il viaggiatore può ora scaricare e ascoltare direttamente sul proprio smartphone le audio guide per il proprio viaggio. Produttori di audio guide, case editrici, musei, blogger, alberghi e chiunque sia interessato potrà caricare gratuitamente le proprie guide in AudioPlayce.

waze_okFulvio Mondini / Andrea Dalla Francesca

Waze
Waze locale champ

Waze è un’applicazione che grazie al contributo collettivo, permette agli automobilisti di ottenere un beneficio. Durante la serata del 6 dicembre Fulvio e Andrea (Waze locale champ, ovvero editors altamente specializzati nella gestione di tutta la Comunità Waze italia) ci racconteranno l’esperienza di come il viaggio di tutti può migliorare grazie alla collaborazione in tempo reale.

alessandromarchesiniAlessandro Marchesini

CicerOOs
COO / CMO

I’ve been studying, working and living abroad from the age of 17 until last year, between the USA, UK, Belgium and the Netherlands. After 5 years working for global oil, gas & energy players with a focus on international strategy, commercial activities and innovation through commercial excellence, last year I finally decided to follow my life-long passion for technology and entrepreneurship. I’m currently COO / CMO at CicerOOs, shaping our commercial and market-driven innovation activities. I’m a former American football player, was unable to walk for 2 years, I’ve survived a 4 days coma and I hope to survive a plane crush before my time on this earth is up.

CicerOOs is a smart search engine based on travelers’ interests and geo-context, vertical to the travel & tourism industry. Our customers can enable end-users to find the best destinations and touristic services based on each traveler’s unique passions and interests. I will introduce CicerOOs and the drivers behind the personalization trends in online travel.

airdolomiti

Se vi diciamo Monaco… siete pronte a fare le valigie?

Viaggiatrici solitarie o in branco.
Viaggiatrici che portano con sè la ventiquattrore, uno zaino alla Mary Poppins o una chicchissima pochette.
Viaggiatrici senza mappa o con un sistema di navigazione satellitare integrato. Che sanno dall’inizio cosa/dove/come/quando o che improvvisano le avventure più inaspettate.

Qualunque tipo di viaggiatrici voi siate abbiamo pensato fosse bene presentarvi a gran voce lo sponsor della prossima GGDverona2 “Geek Going”Air Dolomiti

Per noi veronesi la compagnia aerea del Gruppo Lufthansa è un marchio ben noto e conosciuto soprattutto per la qualità, la puntualità ed il servizio offerto (a metà tra lo stile italiano e l’efficienza prussiana).
Nell’ultimo periodo Air Dolomiti si è distinta anche per le numerose iniziative digital e per essere riuscita a tradurre le moderne esigenze di noi viaggiatrici in un’esperienza di viaggio sempre all’altezza delle aspettative.

airdolomiti_01

Un viaggio “al settimo cielo”?
Si proprio così!
Un viaggio, per altro, che potrebbe anche diventare realtà molto presto per chi vorrà partecipare al concorso fotografico online dal sito www.alsettimocielo.airdolomiti.it.
Inviate le foto più belle scattate dall’alto di grattacieli, torri, campanili, montagne, deltaplani etc.. e potrete vincere fantastici premi tra cui voli A/R per 2 persone per Monaco e Francoforte!!

Durante la serata del prossimo 6 dicembre una crew di Air Dolomiti sarà tra noi per raccontarci il digital dal punto di vista di una compagnia aerea internazionale.

Ci sarà anche una sorpresa per tutte le partecipanti… e… no dai non vogliamo svelarvi tutto ora! Seguiteci, iscrivetevi e vedrete!
Ora, immaginiamo dopo questa notizia vi sentiate davvero #alsettimocielo ;)

Dai su, allora: andate a fare le valigie!!

speaker

Ecco gli speaker della serata #ggdverona1

Stiamo costruendo l’evento del 14 giugno mattone per mattone, anzi speaker per speaker!
Giusto per farvi capire chi ci delizierà durante la serata a Porta Palio, vi presentiamo chi dividerà questa avventura con noi:

ritabonucchi

Rita Bonucchi

Fondatrice e socia della Bonucchi & associati Srl
Società milanese specializzata in consulenza marketing, enterprise creation and cultural marketing.
Dal 1988 si occupa anche di formazione in diverse realtà, sia pubbliche che private, come Unioncamere e Cuoa, in Italia e all’estero. Dal 2010 ha intrapreso l’avventura di Tiger Project, una società di consulenza per imprese che vogliono entrare nel Far East.
Alla nostra serata sarà la madrina di un progetto a livello nazionale che farà il suo esordio alla nostra GGD!

barbarabroz

Barbara Broz

Laureata in lingue e letterature straniere ad indirizzo musicologico, diplomata in violino, viola e composizione, ha perfezionato gli studi musicali presso la Scuola di Musica di Flesole, l’Accademia Chigiana, l’Accademia di Santa Cecilia e l’Università Mozarteum di Salisburgo. Si è poi laureata in musica elettronica e multimedia per poi inserire direttamente nella propria attività didattica e artistica dell’uso del computer. Questo include: proiezioni video e di diapositive, uso dei social network a fini divulgativi e Skype come mezzo anche per l’insegnamento a distanza. Collabora con Sony Classical Italia come coordinatore esecutivo di progetti discografici e sta seguendo pubblicità e web-marketing per l’Associazione Filarmonica di Rovereto ed il Ned Ensemble di Desenzano. E’ presidente dell’Associazione Culturale Euritmus di Rovereto.

Sul palcoscenico la ricezione del mondo della musica classica, della performance artistica, come nelle aule di scuola l’apprendimento della storia della musica vengono tutt’oggi generalmente offerti seguendo dei canali ancora di stampo ottocentesco, che hanno sempre avuto dei limiti oggettivi al tempo non sormontabili. L’uso della tecnologia come compendio dell’attività artistica classica, tramite le possibilità di combinazione multimediale che si possono creare, forse è per il momento la miglior risposta alle necessità del pubblico, sia esso seduto sulle poltroncine di un teatro o sui banchi di scuola.

sergiocagol

Sergio Cagol

-Bovino Digitale- amante di Innovazione, Tecnologia, Social Media, Mobile ed Experience Design, applicate a Turismo e Cultura. Con passione e divertimento. Come Program Manager in Trento RISE mi occupo dello sviluppo e dell’implementazione di partnership accademici, di ricerca e industriali nell’area del turismo, con una particolare attenzione verso l’innovazione della tecnologia dell’informazione e della comunicazione.

Storia, arte, architettura, usi e costumi sono preziosi lasciti del nostro passato. Oggi siamo di fronte ad un radicale cambiamento culturale che ci trascina verso un nuovo modo di fruire di questi contenuti. Così come sono cambiati i mezzi di comunicazione, sono mutate anche le prospettive per la scoperta e la conoscenza del nostro patrimonio storico, artistico e culturale. Cosa significa quindi valorizzare oggi l’esperienza culturale? Sergio Cagol – business&innovation @TrentoRise – lo spiegherà anche grazie alle esperienze di #invasionidigitali e del progetto MUSE.

petragrigoletti

Petra Grigoletti

 Grazie al professore di storia dell’arte del liceo, mi sono avvicinata all’architettura e alla storia dell’arte. Ma non era l’architetto che avrei voluto fare da grande! Però da un architetto ho lavorato per 10 anni come disegnatrice: l’esperienza l’ho quindi acquisita direttamente in cantiere.
Mi mancava però la parte “culturale”, così sono tornata a studiare finalmente sicura di quello che avrei voluto fare: progettare allestimenti per mostre e musei!
Cosa ci faccio in Asteria? Allestisco gli spazi per ospitare i contenuti, sia tradizionali che multimediali.

Asteria Multimedia nasce nel 1994. L’attività inizia con la creazione di siti internet, cd-rom e punti informativi, di cui viene curata oltre alla parte grafica anche la programmazione di base per la realizzazione dei prodotti. Aperta a nuovi stimoli, Asteria sceglie quindi di ampliare la propria offerta affrontando progetti di immagine coordinata e stampa su carta, fino ad arrivare al campo video e al montaggio. Asteria si è quindi specializzata nel campo degli allestimenti museali, settore in cui il committente preferisce un interlocutore unico in grado di gestire più mezzi di comunicazione, e dove varie professionalità, nuove tecnologie e esposizioni tradizionali si mescolano e completano.


giovannamanganottiGiovanna Manganotti

35 anni, economista (e) creativa ha un’infinità di viaggi in giro per il mondo alle spalle e il naso per le buone idee che le piacciono solo se condivise. Abita a Verona, dove è nata, in una casetta abarbicata sulle colline da cui si vede tutta la città. Adora Ben Harper, la birra chiara anche sgasata, Praga, le magliette che restano impresse e il momento in cui un’intuizione si trasforma in progetto.

MyHomeGallery è una piattaforma che mette in relazione, gratuitamente e senza intermediari, artisti con viaggiatori e amanti dell’arte. L’artista che vuole entrare a far parte di MyHomeGallery mette a disposizione la propria casa o il proprio studio, previo appuntamento, a chiunque voglia visionare le sue opere. Il viaggiatore o l’appassionato d’arte ha la possibilità di visitare ‘mostre su misura’, entrando in contatto con l’affascinante ambiente nel quale le opere vengono create, oltre a guadagnare l’opportunità di accedere ad abitazioni private che rappresentano un punto di vista privilegiato sulla cultura del luogo nel quale si trova.

elisapaluan_01

Elisa Paluan

Project Manager di Apparati Effimeri
Laureata con lode in Scienze Politiche e istituzioni europee presso l’Università degli studi di Parma, si specializza al GIOCA, Gestione e innovazione delle organizzazioni culturali e artistiche, presso la facoltà di Economia dell’Università di Bologna. Dal 2010 lavora come project manager per Apparati Effimeri SRL apportando la sua esperienza nel campo manageriale e contribuendo al successo dell’azienda.

Apparati Effimeri SRL è uno studio di visual design che realizza contenuti visivi tridimensionali adatti a ogni tipo di comunicazione non convenzionale.

morenostornelliMoreno Stornelli

Owner Media&tech
Nel 2000 fonda a San Giovanni Lupatoto (VR) la società Media&tech srl con Roberto Perina.

La new media agency si occupa di servizi multimediali per eventi sia in Italia che all’Estero.
Sempre al passo con le nuove tecnologie propongono soluzioni ad alto impatto emozionale. Il loro core business si basa su proiezioni architetturali, eventi, tecnologia congressuale e installazioni interattive e design. www.m-frame.net