Timbuktu, la rivista per bambini su iPad

Mamma mi daresti l’iPad, vorrei leggere il giornale come il nonno?!” la richiesta non sarebbe strana se non fosse che la domanda è di mia figlia che ha quattro anni.

Ma ha scoperto Timbuktu, la rivista su iPad per bambini, e si sente come i grandi quando la legge!

Ogni mese questa rivista digitale racconta ai bambini le notizie più belle da tutto il mondo con storie e giochi interattivi, personaggi ricorrenti a cui affezionarsi e una schermata principale che ricorda la prima pagina di un quotidiano. Gli aspetti visivo e sonoro sono curati e le interazioni tattili con i vari contenuti della rivista sono interessanti perché invitano a toccare con mano le esperienze proposte come pulire vetri appannati, sbloccare combinazioni o tirare leve.

timbuktu_02

Timbuktu è una start up fondata da Elena Favilli e Francesca Cavallo e realizzata grazie al finanziamento ottenuto con il premio Working Capital 2010 di Telecom Italia. Un progetto nato per dimostrare l’importanza dell’editoria digitale anche per bambini e ragazzi. Nel 2011 si é presentata sul mercato americano come il primo magazine su iPad pensato esclusivamente per bambini conquistando premi e lettori. Ed è adesso disponibile anche in Italia in collaborazione con il Corriere della Sera. Per leggerla basta collegarsi all’app store di Apple e scaricare la versione di prova gratuita per una settimana, compatibile con iPad che utilizzano iOS 5.0 o versioni successive. Dopo la settimana di prova, tutti i contenuti della rivista, compreso l’archivio dei numeri passati (in inglese), divengono disponibili solo sottoscrivendo un abbonamento.

Legata al progetto Timbuktu è anche Scuola Luna, app gratuita creata da bambini per bambini, interamente realizzata (concept, disegni, suoni e voci) da un gruppo di bambini dai 5 ai 13 anni partecipanti al campo estivo 2013 di Timbuktu presso la Digital Accademia di Rozzano, in provincia di Treviso.

Francesca Tezza
Facebook

Comments are closed.