All posts tagged #ggdverona1

Gli Oblivion si raccontano alla GGDVerona1: teatro + tecnologia = thumbs up!

Oggi vi raccontiamo una storia: chi è stata presente alla #ggdverona1 l’ha già sentita (ma magari vuol rivederla!), e abbiam pensato di dirla anche a chi non è potuta venire…

C’erano una volta quasi-7 GGDVr che, in compagnia di Martina, la loro amica regista (K-studio), un giorno di sole si misero per via. Cammina cammina, cantando (i Queen) e bevendo (caffè, pullman di gitanti all’autogrill permettendo) arrivarono a Bologna: qui, in un luogo ameno ricco di sedie rosa e di chinotto, si incontrarono con due Oblivie.

oblivion_ggdvr

Le Oblivie sono la specie femminile di un gruppo che s’esprime tramite ironiche e perfette melodie: con quelle, gli Oblivion attirano un vasto pubblico, che li nutre a suon di applausi; per farsi sentire ancor di più, si appostan sulla rete e cantano anche da lì. Martina non si lasciò sfuggire l’occasione di riprendere cotanto incontro e fu così che nacque un video, dove gli Oblivion raccontano alle GGDVr il loro rapporto con la rete…

Ed ecco un po’ di link per continuare a seguirli online:
Sito Web
YouTube
Facebook

Regia e montaggio:
K-studio

Media&tech – Trasmettiamo Passioni!

mediatechImmergersi totalmente in un evento è dura soprattutto se siamo distratti da elementi che intorno a noi portano la nostra attenzione lontano dal focus dell’evento stesso. Grazie alle tecnologie e alla professionalità di Media&tech, oggi vivere un evento a 360 gradi è una possibilità reale.

Grazie ad M-frame un sistema di proiezioni multi diplay, il pubblico viene portato in un mondo fatto di immagini, suoni, emozioni che gli permette di godere dell’evento in modo unico. Fornire soluzioni di qualità è per questa azienda di Verona una missione ben precisa che non lascia spazio a divagazioni.

Tre le esperienze proposte da Media&tech ci sono eventi aziendali e location rese uniche e impattanti proprio attraverso le soluzioni studiate su misura che offrono al cliente la possibilita’di coinvolgere i propri pubblici in modo da emozionare e lasciare il segno. Il mondo degli eventi, quindi, si arricchisce di strumenti e tecnologie innovative che  Media&tech studiano e sviluppano stando sempre attenti alle evoluzioni della comunicazione dell’ICT.

Grazie a Media&tech alla nostra #ggdverona1 abbiamo potuto vedere in azione una versione “light” di M-frame che ci ha permesso di gestire le presentazioni dei nostri speaker.

  • k-studio_01
  • k-studio_03
  • k-studio_04
  • k-studio_06
  • k-studio_05
  • k-studio_07
  • k-studio_08
  • Martina Dalla Mura

K-studio anima le foto di #ggdverona1… e non solo!

…voi non ci crederete ma le abbiam viste le vostre facce, mentre correvate a sbirciare le foto appena pubblicate della GGDVerona1: le abbiam viste perché eran proprio come le nostre, felici, divertite e impegnate a cercarsi in quegli scatti! 🙂 Un modo splendido per rivivere quella magica serata: ed è stato possibile grazie alla bravura di Martina Dalla Mura, che dietro la sua lente ha saputo cogliere emozioni, istanti e sorrisi.

kstudio_logo
A Verona, poco più di dieci anni fa, Martina ha fondato K-studio, un’agenzia media specializzata nella progettazione e nella produzione di cartoons e video per web e tv.

In questi anni le esperienze sono state molte e le più diverse: spot, documentari, cartoons, videoanimazioni e infografiche, senza dimenticare i corsi per grandi e piccini.

Insomma, K-studio è diventata un’agenzia versatile e dinamica, forte nelle animazioni ma che non si tira indietro su produzioni pur differenti ma che trasmettano stimoli ed emozioni. “Andiamo sempre avanti, aprendo nuove porte e facendo cose nuove, perché siamo curiosi… E la curiosità ci porta verso nuovi orizzonti“, per dirla con Walt Disney 😉

Un’importante caratteristica di K-studio – oltre alla grande professionalità delle persone che lo compongono – è inoltre la capacità di capire il cliente, trasformando idee confuse in progetti creativi e strutturati: ciò che all’inizio sembra una ‘mission: impossible’ con tempi e budget ridotti, si trasforma in complimenti alla fine del lavoro!

E spesso è anche l’ironia a fare la differenza. Ed è per questo che ci siamo fatte aiutare proprio da K-studio per realizzare la simpatica intervista alle ragazze degli Oblivion, che ci ha fatto divertire durante la serata a Porta Palio! 😉

“Siamo creativi ma pratici. / Siamo sperimentatori ma professionali. / Ci piacciono le cose belle e le storie ben raccontate. / Beviamo molto caffè e lo offriamo ai nostri clienti come segno di ospitalità. / Diamo sempre il massimo per fare il meglio. / Siamo orgogliosi ma educati. / Sappiamo consigliare ma anche ascoltare. / Sappiamo che le tecnologie sono importanti / ma pensiamo che siano le persone a fare la differenza. / Lavoriamo divertendoci.”

K-studio la pensa proprio come noi: adesso capite perché le nostre foto arrivano da lì 🙂

  • liciafiori_01
  • liciafiori_02

I fiori sono i gioielli della natura…questa e’ la filosofia di Licia.

E grazie ai suoi fiori la prima GGDVerona è stata più bella ed elegante.

liciafiori_logoCome tanti amici ci hanno dato una mano anche Licia Fiori ha deciso con entusiasmo e allegria di aderire alla nostra richiesta di ‘abbellire’ i tavoli della serata del 14 giugno scorso. In molte ci avete chiesto chi avesse composto quei centrotavola che hanno dato un tocco di originalità alla serata.

Licia è una fioraia che ha saputo, a Verona, ritagliarsi uno spazio tutto suo con professionalità e con simpatia. Se una mattina avete voglia di immergervi nella bellezza e nella gioia che i fiori e le piante possono dare e ‘raddrizzare’ la giornata che magari è partita con il piede sbagliato… beh non possiamo che consigliarvi un giretto nel negozio di Licia in via Ponte Pietra a Verona dove lei vi ascolterà e saprà indicarvi il fiore giusto.

Quello che si adatta a voi, alla persona cui lo regalerete o alla situazione.

A Licia noi di GGDVerona avevamo solo detto che sarebbe stata una cena al femminile e quello che ci ha preparato era un trionfo di colori in cui il fucsia – il nostro colore – trionfava in mezzo ad altri fiori delicati e leggeri.

Quindi un grazie a Licia Fiori e per chi volesse dare una sbirciatina al suo sito eccolo qui…e accendere le casse, ne vale la pena anche sonora.
http://www.liciafiori.it

  • Ferron_01
  • Ferron_03
  • Ferron_02

Il riso abbonda sulle bocche… di chi è stato alla #ggdverona1 (e quindi non è per niente stolto!)

Ferron_logo

Da secoli, nella Bassa Veronese il riso viene coltivato, cucinato e soprattutto amato: e a Isola della Scala la famiglia Ferron si trasmette, da cinque generazioni, amore, passione e maestria nella lavorazione di questo prezioso cereale.

Una tradizione che parte da lontano: dalla Pila Vecia, considerata la più antica pila funzionante in Italia e ancor oggi utilizzata per lavorare riso destinato all’alta ristorazione. Una storia che oggi viene continuata dai fratelli Gabriele e Maurizio Ferron; grazie alla febbrile attività di Gabriele, chef e ambasciatore del riso nel mondo, i prodotti Ferron sono presenti in tutto il mondo, facendo conoscere eccellenze quali il riso Nano Vialone Veronese IGP.

Alla #ggdverona1, la Riseria Ferron ci ha fatto assaggiare il suo Carnaroli, una delle varietà di riso italiano più apprezzate nel mondo per l’ottima tenuta alla cottura e la capacità di assorbire aromi e condimenti in modo eccellente. Il chicco inoltre mantiene a lungo la sua consistenza anche una volta cotto e rimane sempre sgranato nel piatto, quindi è particolarmente indicato per risotti non molto mantecati e per insalate di riso.

E noi possiam dire che ce ne siamo accorte assaggiando l’ottima insalata di riso e gamberi ed il risottino con asparagi e fonduta di Monte veronese sapientemente preparati dalla nostra cuoca, Cristina Tabacchi, con il riso Carnaroli Ferron!

  • ent_01
  • ent_02
  • ent_03

E’nt Graphic: entusiasmo e qualità per un lavoro fatto… meglio!

A noi GGD piace mettere passione in quel che facciamo, e ci piace collaborare con persone che la pensano come noi: proprio come E’nt Graphic, che cerca sempre di fare ogni lavoro al meglio, utilizzando i materiali con il miglior rapporto qualità/prezzo e con garanzie assolute di resistenza nel tempo… proprio come le coloratissime borse create per la #ggdverona1!!

Ent_logoNata nel 1987 da una tradizione famigliare nel mondo della grafica, E’nt Graphic si è evoluta nel tempo, intuendo da subito l’importanza che avrebbe rivestito in futuro la pubblicità esterna e la visual communication, specializzandosi in primis nell’ambito della pubblicità esterna e poi allargando la propria offerta al settore gadget e abbigliamento promozionale: in questi anni, è diventata un referente di settore per le aziende del territorio e per diverse realtà italiane che operano a livello internazionale. All’interno di E’nt Graphic, uno staff di 20 persone lavora con cura ed efficienza per un risultato finale ottimale per il cliente, cercando di trovare sempre il giusto punto di contatto tra cura e velocità di consegna, senza sacrificare né l’una né l’altra.

Grafici, stampatori e installatori di provata competenza ed esperienza tecnica, coadiuvati da tecnologie d’avanguardia, fanno sì che E’nt Graphic possa creare un’offerta che spazia da cartellonistica e insegne luminose fino ad automezzi decorati, allestimenti grafici, stampa in grande formato e gadget promozionali; e, usando le loro parole, “dopo tanti anni di progetti, investimenti, errori, esperienze positive o meno siamo ancora qui a imparare e ad entusiasmarci per il nostro lavoro mettendoci l’impegno necessario ad ottenere qualcosa di fatto… meglio!”.

Siete pronti? Siete caldi? Anche noi… allora, andiamo!!

Parafrasando Madonna in quel famoso concerto dell’87, Siete pronti? Siete caldi? Anche noi… allora, andiamo!! La nostra – e vostra – GGDVerona1 è STASERA!!

Quando?

Indicativamente, prendetevi la serata: dalle 19 alle 24… sì, vi vogliamo tutti per noi! Cercate di essere puntuali, e magari preventivate un po’ di tempo per il parcheggio: purtroppo ci sarà un po’ di pienone causa concomitante Prima dell’Arena e conseguente pubblico parcheggiante, ma attorno a Porta Palio ci sono diverse aree di parcheggio (una proprio a lato) quindi siam fiduciose. Apriremo i cancelli alle 19, e dalle 19.30 alle 20 ci sarà un piccolo concorso: non vorrete mica mancare, vero? 😉

Come?

Arrivate, presentatevi e divertitevi! Vestitevi normalmente – se proprio siete freddolosi o freddolose magari portatevi un maglioncino: la Porta è coperta ma pur sempre aperta – anche se domani sera dovrebbe esserci bel tempo 🙂

Cosa?

Nel senso di cosa portare: curiosità, voglia di parlare con gli altri (il GGD serve apposta per quello! :-D), pazienza se qualcosa dovesse andare storto e biglietti da visita: sì, perché ci sarà un board Pinna&Sbircia dove potrete attaccarli, facendovi conoscere e vedendo chi altro c’è 😉 e poi, tag selvaggio!!

Dove?

A Verona, dentro a Porta Palio: è una delle porte della città, appena più a est di Porta Nuova, molto vicina sia al centro che alla stazione.

Come ci si arriva?

In auto

Autostrada A4 – uscita VERONA SUD (se vieni da Est)
Prendi la direzione Centro (verso Viale delle Nazioni, svolti a sinistra e imbocchi il sottopasso);

1. Prosegui su Viale del Lavoro, oltre la Fiera e poi su Viale del Piave (viale a cinque corsie);
2. Al semaforo al termine di Viale Piave (fronte Porta Nuova) svolta a sinistra verso la Stazione di Porta Nuova;
3. Continua su Circonvallazione Alfredo Oriani;
4. Svolta a destra in Stradone Porta Palio;
5. Porta Palio è sulla tua sinistra!

Autostrada A22 – uscita VERONA NORD (se vieni da Nord)

1. Segui la tangenziale direzione STADIO / VERONA CENTRO;
2. Al semaforo alla fine della tangenziale, gira a Sinistra direzione B.GO TRENTO, su circonvallazione Alfredo Oriani;
3. Alla rotonda di fronte c’è Porta Palio!

In treno

Scendi alla Stazione di Verona Porta Nuova
Esci sul piazzale (Piazzale XXV aprile) e prendi la direzione verso la chiesa: attraversa tutto il piazzale, passa a sinistra della chiesa e poi sempre dritto fino ad arrivare ad un grande incrocio. Attraversa al semaforo andando dritto in viale dal Cero e prosegui il cammino fino alla rotonda di Porta Palio. Tempo di percorrenza: 10 minuti.

Perchè?

Perché vi aspettiamo, e abbiamo proprio voglia di vivere insieme a voi il GGDVerona1! 🙂

P.S. über importante: se vi accorgete di non riuscire più a venire, co-mu-nica-te-ce-lo, via mail o via social network! Così, la vostra (peccato!) assenza diventerà la presenza di una delle tante persone in lista d’attesa 🙂

In più, chi non avverte non potrà partecipare alle prossime due cene GGDVerona, subirà alitosi fulminante e cuocerà per sempre la pasta scotta. Le ultime due non son vere, ma la prima sì… quindi occhio 😉 grazie!!

A #GGDVerona1 non solo si parla di arte, ma la si fa: si apra il sipario ed entrino gli artisti!

Margherita Sciarretta

margerita_sciaretta
Nata mentre a Parigi si preparavano in silenzio gli sconquassi del Maggio ’68, ha trascorso adolescenza e gioventù in bicicletta a rincorrere ideali.
Non li ha ancora raggiunti, ma intanto ha fatto tappa in una vecchia colombara in uno dei pochi angoli della Valpolicella ancora non distrutto da cemento e cementifici, dove offre ai pellegrini in transito un letto e una colazione a prezzo equo e solidale.
Appassionata di lettura, letteratura, lettori e lettrici collabora –  si è formata presso la scuola CIM di Verona (centro di Musica e Recitazione) con il maestro Franco Bignotto.

Ha studiato privatamente con Isabella Caserta del Teatro Scientifico di Verona.
Collabora con la Compagnia di Ilse, di Gloriana Ferlini.

Ha frequentato:
– workshop con Domenico Castaldo (Laboratorio Permanente di Ricerca sull’Arte dell’Attore) sia a Torino che a Granara;
– Leggere la poesia al microfono con Mariangela Gualtieri;
– con Silvia Calderoni (presso Interzona, Verona) nella rassegna ARE WE HUMAN;
– Seminario Living Theatre con Katie Marchand presso il Teatro Scientifico di Verona.

Laura Toffaletti

lauratoffaletti

Illustratrice, da sempre appassionata di tracce, segni, caratteri , ha incontrato nel 1994 l’ Associazione Calligrafica italiana e ha coltivato da allora lo studio della calligrafia attraverso numerosi corsi tenuti da maestri italiani e stranieri.

Ama particolarmente gli aspetti informali della scrittura e predilige le forme espressive dei caratteri, che utilizza nei suoi lavori, mescolando, sovrapponendo, stratificando parole e immagini, in libri per bambini, calendari, ricettari d’altri tempi, acquarelli in cui i testi classici sono scritti e illuminati da piccoli tocchi di foglia d’oro

Nella convinzione che quanto più le parole sono nascoste, tanto più cresce il desiderio di leggerle.
www.lauratoffaletti.it

Giulia Cailotto

giulia_caiolotto
nata a Verona nel 1982, si diploma come attrice presso la Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano nel 2005. Comincia la sua attività professionale al Teatro Out Off di Milano in “Bingo” di E. Bond per la regia di Lorenzo Loris per poi debuttare sul palcoscenico del Piccolo Teatro di Milano in “L’arma segreta di Archimede” per la regia di Massimo Navone. Nel suo percorso d’attrice affronta diversi ruoli da protagonista della drammaturgia classica e contemporanea sotto la direzione, tra gli altri, di Corrado d’Elia, Paolo Valerio, Giovanna Bozzolo, Sofia Pelczer e Ugo Pagliai per la turneè di’”Enrico IV “ di Pirandello. Dal 2011 lavora con “Ippogrifo” , giovane compagnia veronese sia sui classici e , contemporaneamente, sulla nuova drammaturgia con “L’elefante bianco” di A. Rizzi, spettacolo finalista al premio off del Teatro Stabile del Veneto ( 2012).

Nel 2011 si avvicina all’arte dell’improvvisazione teatrale, seguendo numerosi stage con Federico Stefanelli – short e long form, Francesco Burroni – contact improvvisation- Roberto Zunino -”Harold”- prendendo parte a numerose Jam Session.

Lavora stabilmente presso il Teatro Stabile di Verona e ha all’attivo collaborazioni con diverse associazioni culturali milanesi tra cui APPI, TSO e l’Accordata. Dal 2010 insegna recitazione presso la Scuola del Teatro Stabile di Verona e presso alcune scuole pubbliche e private, tenendo corsi sia per adulti che per bambini. Dal 2012 è responsabile del settore teatro presso Share, Vicenza.

Percussionista di tamburi a cornice, è appassionata di danze popolari e collabora come musicista e danzatrice con Malachianta (Verona), Malapizzica (Milano), Compagnia della Vocata (Brescia) e nella tripla veste di musicista, attrice e danzatrice in “Commedia da Re” con Paranza del Geco, spettacolo che unisce la musica popolare alla Commedia dell’Arte ( Venaria Reale, Torino) Nel 2013 vince la seconda edizione del concorso “I giovani e la Commedia dell’Arte” promosso da Fondazione Artioli ( Mantova) con un monologo di cui è anche autrice.

PENSIERIinAFFITTO

pensieriinaffitto

Il Trio Pensierinaffitto è un trio teatrale di Nogara (VR) composto dalle attrici Serena Filippini, Cristina Tegani e dall’attore Alessio Soldà. È nato nel 2007 dalla volontà dei tre attori di proporre un repertorio di spettacoli comici, allestimenti adatti a scuole e teatri, laboratori teatrali e di canto per bambini e adulti.

Dal 2004 al 2007 i tre attori hanno frequentato il triennio formativo presso Estravagario Teatro di Verona. Hanno poi proseguito la loro formazione con corsi e seminari intensivi presso Fondazione Aida (VR), Centro Superiore delle Comunicazioni Camploy (VR), Teatri Possibili (MI), Scuola delle Arti di Monza, Paolo Grassi (MI). Di grande arricchimento è stata l’esperienza formativa della durata di un anno con l’attrice Giovanna Scardoni, che ha curato la regia dello spettacolo “Psycho Ladies”.

Inoltre, il Trio tiene laboratori teatrali e sulla vocalità per bambini e adulti presso la propria sede e presso altre associazioni culturali.
Seguili su facebook

Anymore

anymore

Anymore è una band semiacustica italiana, con lyrics irriverenti e fantasiose in lingua italiana e inglese.

Il sound è ispirato a grandi band del passato, esponenti di blues, rock e country e contaminato da svariate influenze anche molto distanti tra loro, quali gipsy e metal.

La voce di Sotty dà potenza e melodia a brani nei quali Kekko e Mauri costruiscono un sapiente intreccio chitarristico, supportati da una solida base ritmica con Marcuz al basso.

L’intento è quello di divertire e divertirsi con leggerezza e passione.
www.anymore.eu

Anna Mainenti

annamainenti
Nasce nel 1982 a Verona. Dopo aver frequentato il Liceo Scientifico, si laurea a pieni voti nel 2007 all’Accademia di Belle Arti “G.B. Cignaroli” tesi su “L’Evoluzione della fotografia, Storia del fotomontaggio ed elaborazione fotografica digitale in Italia” seguita fin dall’inizio dal fotografo Mauro Fiorese. La passione per la fotografia la porta a collaborare, dapprima come stagista e poi come assistente, con il fotografo Marco Ambrosi da cui apprende l’uso professionale di Photoshop. Sperimenta varie metodologie di immagine partendo da semplici ritratti di cani con un progetto in collaborazione degli Animalisti di Verona ritraendo, su un set montato per l’occasione nel rifugio, i cani recuperati e salvati dai canili lager del Sud. Il progetto nominato “Fuori dalla Gabbia” i proventi saranno interamente devoluti all’associazione Animalisti di Verona onlus. In continuo studio, perfezionamento e ricerca di una comunicazione personale e emozionale, in seguito, esplora il mondo del ritratto in chiave “evoluzionistica” unendo la sua passione per la tecnologia con quella per la natura e gli animali. Nascono così i Ritatti Ibridi, esseri reali e uniti da sempre nello spirito da una convivenza inscindibile che ha origini privitive.

Attualmente vive a Verona e lavora presso il coworking The Collective. Le sue opere sono esposte presso la Ph Neutro Art Gallery di Verona.
www.annamainentiphotographer.com

  • cristina_tabacchi_1
  • cristina_tabacchi_2
  • cristina_tabacchi_3
  • cristina_tabacchi_4

Un sogno di cuoca tutto per noi Cristina Tabacchi #ggdverona1

A chi non è mai capitato di arrivare a casa trafelata, in ritardo, con la voglia irrefrenabile di una doccia e realizzare con sgomento di avere quattro amici a cena, niente in dispensa e soprattutto nessuna idea?

Che cosa c’è di meglio di una cuoca in prestito?

Il sogno di ognuna di noi, realizzato da Cristina Tabacchi, con il suo progetto “il sogno nel piatto”.
cristina_logoUna cuoca a domicilio non è solo un salvagente, che pensa pure alla spesa e a riordinare la cucina prima dell’arrivo degli ospiti, ma può essere una splendida idea per stupire il nostro lui, le amiche, anche le più difficili, tra le più confortevoli mura domestiche, senza lo stress di un ristorante.
Un sogno, appunto. E Cristina lo fa da tempo con passione, professionalità e voglia di condividere.
Organizza, infatti, anche lezioni di cucina a casa per imparare a cucinare “mettendo le mani in pasta”.. chi non vorrebbe imparare a fare una cena coi fiocchi “a tavola in mezz’ora” o una romantica sorpresa culinaria “a lume di candela”!
Ecco, Cristina ha deciso di aiutarci a realizzare una serata da sogno il 14 giugno.

Siete pronte a condividerla con noi?

Seguitela anche su facebook

In alto i boccali, e alla salute di MastroMatto!

Alle GGD ci piace mangiare e chiacchierare, ma non dimentichiamoci di un’altra parte molto importante: bere bene e in buona compagnia!
mastromatto_logo
Ecco perché siamo felici di avere con noi MastroMatto: è un birrificio artigianale veronese, che si distingue per il tentativo di unire l’elemento artigianale e antico della maestria nell’arte della produzione della birra con quello goliardico e rilassato di chi ne è anche amante.

MastroMatto nasce da veri appassionati della bevanda ambrata e del suo mondo, con l’unico obiettivo di creare un prodotto di alto livello, grazie alla primissima scelta delle materie prime ed alla preziosissima consulenza del mastro birraio. In tutto questo, i nostri sono aiutati da una vicinanza e da un’immedesimazione spontanea con chi, bevendo le loro creature, si concede un momento di piacere e un po’ di sana e allegra follia!

Vogliamo farvi assaggiare una birra vera, genuina e viva: una birra che non si perde e non si svaluta sugli scaffali della commercializzazione massiva, ma che narra una storia unica e legata al suo territorio.
Una bevanda che nasce dalla ricerca e dal piacere, dalla ricetta e dal gusto, dal lavoro e dalla passione: insomma, dal Mastro e dal Matto che è in ognuno – e in ognuna – di noi.

Se volete informazioni: birrificiomastromatto@gmail.com

Load More