Signore e signori, gli speaker della #ggdverona3!

ondesignArianna Farinazzo

Communication Manager@OnDesign Store,
che ci darà il benvenuto e introdurrà:

 

 

 

massimoMassimo Marchiori

Designer & Creativo@IlMondoInMiniatura
Vengo da una famiglia di artisti. Ho lavorato nel settore pubblicitario e poi in quello automobilistico, ma la sera mi piaceva sfogare la creatività realizzando i miei oggetti in cartone. Ho capito che si deve cercare di fare ciò che si ama, perché solo così si può essere davvero sinceri con se stessi e con gli altri, uscendo dal circuito del dover vendere a tutti i costi. Adesso realizzo solo ciò in cui credo. Quando vedo uno scatolone per strada lo immagino già trasformato in un certo oggetto: la sua forma e il suo colore mi ispirano subito. Così spesso lo porto a casa e gli cambio “identità”… e così ho costruito migliaia di oggetti e mobili, giochi, orologi, lampade, stumenti musicali, una motocicletta Bmw R69, una trentina di biciclette e persino un aereo della prima guerra mondiale, un Nieuport, tutti in grandezza naturale e provvisti di ogni particolare.

francescaFrancesca Castagnini

Architetto & Designer@Scamperle&Castagnini / Mucio Progetto
amo perdermi nelle logiche perfette del progetto come nelle contraddizioni del reale. Vedo la stessa potenzialità nella pietra come nel cartone o in un gomitolo di cotone. Sono convinta che la bellezza sia inscindibile da dignità e rispetto, che appartenga a tutti e possa nascere solo come espressione d’amore.

 

velux
Elen Bono – Silvia Torneri – Marco Cordioli

Relazioni Esterne – Marketing Manager – Consumer Marketing Manager@Velux Italia
Siamo un team di persone mosse da autentica passione per il nostro lavoro. Non siamo giovani, non siamo vecchi: ci muoviamo con la sicurezza che solo l’esperienza può dare, ma con la curiosità di chi ha ancora molto da imparare. Guardiamo alle tendenze del futuro per cogliere nuovi spunti creativi, senza mai dimenticare il passato. Siamo sui Social in modo leggero e discreto, ma la carta stampata ha sempre il suo fascino! Se il web è la nostra palestra quotidiana, i dati sono la nostra bussola… Ma è nel dialogo vis-à-vis che troviamo nuova linfa, perché è solo negli occhi degli altri che riusciamo a vedere riflessa l’immagine più autentica della nostra azienda.

gabrieleGabriele Stringa

Founder & Editor in Chief@BoBos

Essere curioso fin da piccolo – tanto da voler sempre capire come fossero fatti gli oggetti smontandoli, mi ha permesso di avere un approccio di continuo stupore ed interesse verso le persone e le cose. Il design é stato un naturale compagno di viaggio che tuttora si avventura con me in situazioni inimmaginabili.

aq_logoAquest

Digital Factory AQuest
Eccoci qui. Con tantissime cose da dire ma senza sapere da dove iniziare. Il nostro, in realtà, è un lavoro fatto di molte parole, ma la cosa interessante è che poi, queste parole, si trasformano in immagini. Diciamo pure che siamo bravi in questo: creiamo esperienze digitali innovative, per vedere ciò che ci circonda con occhi diversi. Esistiamo per unire il cuore e la mente di chi condivide la passione per il futuro.

stefanoStefano Torregrossa

Print, Brand & Packaging Designer@Onice Design
Lavoro nella creatività e nella comunicazione dal 2002, e dal 2005 come freelance sotto il nome di Onice Design, specializzandomi in particolare in brand design, typography e packaging design. So riconoscere al volo centinaia di font. Conosco a memoria i nomi e le vite di almeno venti type designer. Suono qualunque strumento in grado di emettere un suono. So far funzionare una macchina da stampa letterpress. Colleziono libri di tipografia e dischi di musica che gli altri giudicano inascoltabile. Sposato con Chiara, ho due figli, Zelda e Milo. Lavoro sempre. Ho la barba e gli occhiali con la montatura nera da tempi non sospetti. Ho vinto il Premio Speciale Packaging e il Premio Miglior Etichetta 2014 all’ultimo Vinitaly. Cucino una New York Cheesecake da antologia. Non ho mai mancato una deadline in dodici anni di lavoro. Uso solo prodotti Apple. Odio il Comic Sans, le crenature sbagliate… e chi dice “la font”.

Comments are closed.