Piccole nerd crescono… nei mitici anni 80

Scommetto che tra di voi GGD andavano di moda dei giochi straordinari e che vi hanno segnate irreparabilmente, o sbaglio?

Partiamo dall’inizio.
Ricordiamoci che essere una bambina tra i 4 e gli 8 anni ed essere anche un po’ nerd nell’animo, negli anni ’80, non era facile come lo è ora.
I giochi che racchiudevano in sé un pochino di tecnologia erano, infatti, molto pochi rispetto a quelli che si possono trovare ora nei negozi di giochi.

Però, a ben pensarci, quelli che c’erano sono stati per noi davvero straordinari.

Sono tanti i giochi che sono finiti nella mia cantina nell’attesa di avere qualche figlio, figlia, nipotino o nipotina nerd (o che trasformerò io in tale) che mi dia la scusa di rispolverarli.
Tra quelli che ho e quelli che avrei voluto avere a tutti i costi, ce ne sono alcuni che mi hanno segnata per diversi motivi.
Oggi voglio condividere con voi la mia personale classifica.

Primo posto

il Friggi Friggi

Mistero della fisica
d25b0e91cae536ca6a39

Altro che tortine di fango o di sabbia in spiaggia. Questa meraviglia permetteva di cucinare una bella bistecca con patatine fritte in pochi minuti simulando l’effetto della cottura della carne su delle fantastiche bistecchine di plastica.
Per chi non la ricordasse, bastava un po’ di acqua e grazie a un giochino che potrebbero spiegarci gli esperti di fisica, la bistecca di plastica cambiava colore passando da cruda a cotta.
Mi sono sempre chiesta come potesse funzionare e ho provato e riprovato mille volte a cucinarle per cercare di capirci qualcosa.
Qualcuna di voi lo sa?

Secondo posto

il Grillo Parlante

Il primo “computer”
gioco_grillo_parlante

E’ vero minacciava di essere troppo educativo per i più, però era la prima cosa che potevo usare a mio piacimento che più si avvicinava a un computer ed era bellissimo! Tra l’altro la forma mi ricorda pericolosamente un ipad…

Alzi la mano chi non ha fatto i peggiori strafalcioni della storia proprio con questo strumento.

Terzo posto

Tricky Traps

La prima forma di dipendenza da videogiochi
tricky-traps-tomy2

Sì, è vero, non è digitale, ma quanto tempo ci passavamo sopra? Per quanto mi riguarda mi ha seriamente allenata alla dipendenza causata e alla capacità di attenzione richiesta dai videogiochi che avrei scoperto qualche anno più tardi.
Fantastico!

Menzione speciale

La Maglieria Magica


Rivoluzione industriale

maglie11
Per le amanti della moda c’era un grande classico: La maglieria Magica Mattel. Agli occhi di una bambina: un prodigio; agli occhi di un adulta: un macchinario in plastica che poteva far invidia alle più accanite amanti dell’uncinetto. Bastava mettere la lana nel macchinario per farne uscire sciarpe e vestitini per le Barbie e per se stesse.
Questa non la ho mai avuta ma credo che avrei trascorso più tempo a smontarla per capirne il funzionamento che a usarla e quindi forse i miei genitori ci hanno visto giusto a non comprarmela…

E voi quali giochi nerd avete in cantina? Quali erano i vostri preferiti e quali hanno formato di più il vostro animo nerd prima dell’avento dei videogiochi?

Cristina Pozzi
imnoguru.com
Linkedin 

Comments are closed.