libri_geek

Libri geek di donne geek

Oggi gioco in casa e vi parlo di libri. Si tratta di manuali indispensabili se, come me, lavorate con il web, per passione o per professione. Non li ho scelti a caso, però: sono infatti scritti da tre donne, assolutamente geek, e con molte cose in comune. Tutte e tre, per esempio, hanno un blog, hanno scritto un libro o tenuto un corso in cui hanno “svelato” alcuni segreti del web, amano condividere conoscenze e, pur essendo famose – nel loro settore sono delle vere e proprie guru – sono persone affabili e così gentili che mi sembra di conoscerle da sempre.

Di persona ne ho incontrata solo una, ma posso dire di aver scambiato quattro chiacchiere con tutte, di aver chiesto consigli e di aver ricevuto risposte e aiuti più velocemente che se avessi chiesto al mio collega di scrivania.

Chi sono e cosa fanno nella vita

Domitilla Ferrari è giornalista e social networker. Sa preparare colazioni eccezionali per la sua famiglia (seguite il suo profilo Instagram e vi verrà fame solo a guardare la #colazioneacasapesce) e studia un sacco. Dove trovi il tempo di far tutto è ancora un mistero, a cui stanno lavorando i più importanti scienziati. A pelle direi che è una tipa che non si lascia mettere i piedi in testa (se mai li mette lei a voi, quando sale sulla sedia per fotografare la tavola imbandita) e dice in maniera diretta ciò che pensa, che vi piaccia oppure no.

Alessandra Farabegoli è una web strategist, consulente e formatrice. Ogni volta che ricevo una newsletter dal suo blog è come se ricevessi una scossa, una carica di energia e voglia di fare. Nelle sue foto è sempre in movimento o sta parlando o sta scrivendo, insomma sta sempre facendo qualcosa e dalla sua posizione sempre pronta a scattare capisci che nella sua mente ci sono mille altre idee pronte a uscire.

Enrica Crivello è una social media consultant e si occupa, da freelance, di digital PR. Ha un blog semplice e raffinato, con un verde pastello che ti rilassa solo a guardarlo, e ti viene quasi da sfiorare il mouse mentre navighi tra le sezioni, per paura che si rovini. Da lei è tutto così ordinato, così preciso, che la vorrei non solo come mia coach ma anche come dama di compagnia.

Di cosa parlano i loro libri


duegradi_01Due gradi e mezzo di separazione. Come il networking facilita la circolazione delle idee (e fa girare l’economia)
è il libro di Domitilla Ferrari. Parla della distanza, ma forse sarebbe meglio dire vicinanza, tra te e gli altri.

“Dare prima di ricevere” è uno dei suoi must, creare connessioni e far circolare informazioni, essere in rete e fare rete per trovare ciò di cui hai bisogno: oggetti, persone, consigli, idee.

E perché no, anche contatti utili per trovare lavoro.

email_01E-mail marketing in pratica di Alessandra Farabegoli è una guida fondamentale se lavorate sul web e per un motivo o per l’altro avete in programma di spedire una o più newsletter. Quante ne riceviamo, ogni giorno, di mail che neanche apriamo? Cosa ci colpisce in maniera così negativa da non degnarle neanche di uno sguardo? L’indirizzo di provenienza, spesso non ben identificato (“e questo chi lo conosce?”)? L’oggetto, tutto tranne che chiaro ed esplicito?
Il design da far rabbrividire anche il sig. Pantone? La confusione nella disposizione dei contenuti? La frequenza (c’è chi sostiene che una mail al giorno tolga il medico di torno)?

Alessandra ci spiega come creare campagne efficaci, che portino ai risultati sperati: che siano vendere un prodotto o un servizio, supportare una causa, dare informazioni o attirare nuovi clienti. 

pushup_01Push-up più che un libro è un corso di social media marketing per blog. Io ho acquistato il pdf ma a esso sono collegate delle lezioni in classe e un corso con hangout.

Potete scegliere la forma che vi torna più comoda e contare sempre su Enrica per ulteriori consigli.

Partite però dal presupposto che c’è da lavorare, perché in tutte e tre le versioni ci sono degli esercizi da fare, per mettersi in discussione. E io adoro fare esercizi.


Cosa mi hanno insegnato

Domitilla: a usare le liste su Facebook, filtrando così in un sol colpo chi-può-vedere-cosa, e che “metterci la faccia” – soprattutto nelle foto profilo – paga. Sempre.

Alessandra: a impostare una “RSS Feed newsletter” con MailChimp, che già conoscevo ma che praticamente non sapevo usare. Oltre al libro citato sopra, ha scritto una guida in e-book proprio su questo mailer, che è la soluzione a qualsiasi vostro problema.

Enrica: a pensare al mio blog come a Camilla, una lettrice geek con un libro sempre in borsa, che ama i colori e le foto con i sorrisi. E a leggere le tagline dei social network, dove è spiegato che cosa sono e a cosa servono.

La frase più interessante

«Il valore del tuo network non è dato dal numero di persone che conosci, ma da quelle che rispondono quando hai bisogno»
(Domitilla Ferrari)

«La funzione dell’oggetto del messaggio è quella di anticipare il contenuto e di motivare all’apertura: esso assolve bene a queste funzioni nella misura in cui riesce a essere specifico, concreto e attraente»
(Alessandra Farabegoli)

«L’errore più grande che puoi fare sui social media è questo: essere autoreferenziale»
(Enrica Crivello)

Beatrice Borini
www.langolodeilibri.it
Linkedin

Comments are closed.